Modelli 231 e incarichi OdV

I professionisti di Studio Scudo assumono l’incarico di componente dell’Organismo di Vigilanza (OdV) – D.Lgs. 231/01.

Studio Scudo offre:

  • assistenza all’azienda cliente per l’implementazione di modelli di organizzazione e di gestione idonei a prevenire determinati reati;
  • assunzione dell’incarico di OdV con il compito di vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del modello di organizzazione e di gestione.

I professionisti di Studio Scudo offrono consulenza specifica in materia di modelli di gestione 231 o (in alternativa, non si possono fornire entrambi i servizi per una stessa azienda) assumono l’incarico di OdV.

Il DPO (Data Protection Officer) e l’OdV sono figure simili, in quanto hanno un ruolo di vigilanza e svolgono la loro attività in modo autonomo.

Clicca qui per capire che cos’è il D.Lgs. 231/01 e che responsabilità hanno le società

Modello 231 modello organizzazione gestione
Assistenza all’azienda e assunzione incarico OdV

Partendo dal presupposto che chi ha commesso il reato lo ha fatto eludendo fraudolentemente il Modello e/o agendo esclusivamente nell’interesse proprio o di terzi (ossia di fatto ai danni dell’ente), l’azienda è esonerata dalla responsabilità se è in grado di dimostrare di aver:

  • adottato ed efficacemente attuato, prima della commissione del fatto, un Modello 231;
  • erogato la Formazione ai propri dipendenti/rappresentanti sul modello organizzativo;
  • costituito un Organismo di Vigilanza dotato di autonomi poteri, specificamente preposto a vigilare sull’effettività del Modello e sulla sua osservanza.

Per tutti questi servizi (Modello 231 – Formazione – Organismo di Vigilanza), l’azienda può avvelersi dei professionisti di Studio Scudo.


Cerchi un Partner affidabile per i Modelli 231 o per l’incarico di OdV?

Modello Organizzativo – Modello 231

Modello Organizzativo Modello 231
Modello di gestione 231

Per realizzare un buon “modello di gestione 231” è fondamentale valutare in modo accurato le caratteristiche di ogni azienda cliente.

La consulenza di Studio Scudo per la creazione di un Modello di gestione 231 corretto si basa su:

  • individuazione delle attività nel cui ambito possono essere commessi reati;
  • previsione di specifici controlli diretti alla verifica della formazione e dell’attuazione delle disposizioni dell’azienda in relazione ai reati da prevenire;
  • individuazione delle modalità di gestione delle risorse finanziare idonee ad impedire la commissione di reati;
  • predisposizione di procedure per adempiere agli obblighi di informazione nei confronti dell’organismo deputato a vigilare sul funzionamento e l’osservanza dei Modelli (protocolli che regolino flussi informativi verso l’OdV);
  • introduzione di un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel Modello;
  • aggiornamento del Modello alle novità normative che il legislatore introduce.

I professionisti di Studio Scudo assistono e collaborano con l’azienda cliente  per la redazione dei documenti di sintesi del Modello Organizzativo:

  • Linee guida e Norme di settore
  • Procedure interne (un sistema strutturato ed organico di procedure organizzative e di controllo finalizzato a prevenire la commissione di condotte idonee ad integrare i reati)
  • Buone prassi operative
  • Regole e protocolli aggiuntivi 231 per rendere più efficace e coordinare il sistema dei controlli già esistente
  • Codice Etico (obiettivo: sensibilizzare tutti i dipendenti e gli stakeholders all’adozione di comportamenti corretti e trasparenti in linea con i valori etici a cui si ispira la Società nel perseguimento del proprio oggetto sociale)

Organismo di Vigilanza (OdV)

Incarichi OdV incarichi organismo vigilanza

Le Società possono nominare i professionisti di Studio Scudo come componenti del proprio Organismo di Vigilanza (OdV) per:

  • Vigilare sul funzionamento e sull’osserva del Modello, nello specifico:
    • effettuare verifiche sulle attività a rischio di reato;
    • raccogliere, elaborare e conservare le informazioni rilevanti per il rispetto del Modello;
    • condurre le indagini volte all’accertamento di possibili violazioni delle prescrizioni del Modello.
  • Promuovere la conoscenza e la diffusione del Modello.
  • Curare l’aggiornamento del Modello, nello specifico:
    • monitorare l’evoluzione della normativa di riferimento;
    • mantenere aggiornata la mappatura delle aree a rischio di reato;
    • vigilare sulla congruità del sistema di procure e deleghe.

I requisisti dei professionisti di Studio Scudo per l’esercizio di questo ruolo sono:

  • Professionalità: i componenti dell’OdV devono conoscere e saper attuare tecniche specialistiche di attività ispettiva, consulenziale e di tipo giuridico.
  • Autonomia e indipendenza: l’OdV non deve subire nessuna forma d’interferenza e/o condizionamento da parte di qualunque componente della società.
  • Continuità di azione: necessario che l’OdV all’interno della società si occupi solo dell’attività di vigilanza sul modello e che rispetti una calendarizzazione delle attività, nonché la continua verbalizzazione delle riunioni.

Di seguito un elenco delle attività che svolgono i professionisti di Studio Scudo in qualità di componenti dell’Organismo di Vigilanza:

  • verificare, sulla base dell’analisi dei flussi informativi e delle segnalazioni di cui è destinatario, il rispetto del Codice Etico, delle regole di comportamento, dei protocolli di prevenzione e delle procedure previste da Modello;
  • svolgere periodica attività ispettiva, secondo le modalità e le scadenze indicate nel Regolamento dell’OdV e dettagliate nel piano delle verifiche dell’OdV;
  • proporre tempestivamente all’organo o alla funzione titolare del potere disciplinare l’adozione delle sanzioni in presenza di accertare violazioni del Modello e/o del Codice Etico;
  • monitorare la definizione di programma di formazione del personale avente per oggetto il Modello e il Codice Etico;
  • fornire l’informativa nei confronti degli organi dell’ente;
  • chiedere e ottenere informazioni o l’esibizione di documenti in merito alle attività a rischio di reato, laddove necessario, agli Amministratori, all’Assemblea dei Soci e al Collegio dei Revisori;
  • chiedere e ottenere informazioni o l’esibizione di documenti in merito alle attività a rischio a collaboratori, consulenti, donatori e rappresentanti esterni alla Società e in genere a tutti i soggetti tenuti all’osservanza del Modello;
  • svolgere le proprie funzioni coordinandosi con i Referenti dei processi sensibili per tutti gli aspetti relativi alla implementazione delle procedure operative di attuazione del Modello;
  • fornire il supporto richiesto nell’interpretazione delle previsioni contenute nel Modello e della loro applicazione.

Contatta Studio Scudo per una Consulenza

Analizzeremo insieme la situazione per proporti la migliore soluzione per la tua azienda.

Informativa al trattamento dei dati personali privacy policy



Acconsento al trattamento dei dati personali per l’iscrizione alla mailing list – newsletter con finalità di marketing diretto come specificato nella privacy policy